Foto in Posa che Paura ? Scegli il reportage.

Le foto in posa, questione dibattuta ed oggetto di molte domande.

Credo che sia la cosa che mi chiedano più spesso ed in generale, credo che sia una delle domande più frequenti per un fotografo di matrimonio.

Il matrimonio è un evento bellissimo, che può essere raccontato in modo efficace con un reportage.

Non confondete il reportage con le foto “rubate”, quelle sono solo foto, più o meno belle, ma non hanno nulla a che fare con il reportage di matrimonio.

Il reportage è una forma di linguaggio, volta a raccontare una storia ed il matrimonio è una storia meravigliosa. Un bravo fotografo di matrimonio, dovrebbe saperlo.

Attenzione però, un buon reportage è come un libro, deve avere una trama, insomma non un insieme di scatti, ma scatti che insieme raccontino la vostra storia.

Questa differenza è sostanziale, spesso gli studi che lavorano a basso prezzo, affidano questo compito a fotografi non professionisti o non all’altezza ed il risultato sarà di basso livello, se vi accontentate che uno dei giorni più importanti della vostra vita, sia raccontato così, fate pure.

Un fotografo di matrimonio, che vuole raccontare una storia, ci si deve immergere, deve conoscere i protagonisti, la storia, i desideri le aspettative, solo così sarà in grado di narrarla e di riportare nelle foto le emozioni di quel giorno.

Il reportage di matrimonio è molto complesso e presuppone che il fotografo di matrimonio, sia preparato non solo tecnicamente ( non date per scontato neanche questo ), ma che abbia ben in mente il modo in cui intende raccontare le vostra storia.

In conclusione reportage si, ma a patto che lo sia veramente, a patto che quelle foto raccontino una storia e che vi facciano ricevere le emozioni di quel giorno. Vi do un piccolo consiglio, parlate con il fotografo di matrimonio, visionate i suoi lavori finiti, accertatevi che sia lui e nessun altro a documentare il vostro matrimonio.

Rispondi